SMAGLIATURE

 

Descrizione Fisiologica del Fenomeno
Il momento iniziale è caratterizzato da un blocco della funzione dei fibroblasti, con conseguente alterazioni delle fibre elastiche e collagene. In un successivo momento (fase rigenerativa) si assiste ad una ripresa della funzionalità enzimatica, i fibroblasti riprendono la normale funzionalità (smagliature rosso-violacee). Nell’ultima fase, la fase di guarigione, si assiste ad una normalizzazione dell’attività dei fibroblasti e una conseguente rigenerazione delle fibre collagene ed elastina (smagliatura bianca).

Descrizione dell'inestetismo
Sono dei veri e propri stiramenti della pelle, simili a cicatrici in cui vi è una riduzione di spessore del derma (avvallamento) ed una colorazione differente dalla pelle e compaiono solitamente raggruppate (2-3) e longitudinali al senso di trazione della pelle. All’inizio la smagliatura si presenta di colore rosso (indice di infiammazione della pelle) ma dopo qualche mese si schiarisce diventando di colore bianco perlaceao e l’aspetto della cute diviene fibroso. Inizialmente le smagliature sono di colore rosso-violaceo a causa della sottigliezza dell’epidermide, che mostra il reticolo venoso. In seguito le smagliature "cicatrizzano" assumendo un colore bianco perlaceo e appaiono sulla cute o leggermente scavate o talvolta con aspetto leggermente rilevato, proprio come una cicatrice. Le smagliature (o strie atrofiche distensae) sono delle striature atrofiche presenti sulla pelle, leggermente infossate e di colore dal rosso al bianco. Le smagliature appaiono solitamente nelle seguenti zone: Fianchi, natiche, addome, glutei, interno delle braccia, cosce, seno

Unità Fondamentale
Fibroblasti, i quali vanno incontro ad un blocco della funzione, con conseguente alterazioni delle fibre elastiche e collagene.

Ambiente
Sistema fisiologico connettivale: alterazione del connettivo con la conseguente alterazione delle fibre di collagene ed elastina.

Fattori Predisponenti
Tra i fattori predisponenti, di primaria importanza è quello costituzionale. Ogni singolo individuo possiede infatti un’organizzazione della struttura dermica e delle fibre di collagene, che differisce da quella degli altri individui in quanto trasmessa geneticamente.

Fattori Scatenanti

  • Puberta’ e gravidanza: momenti della vita in cui nel corpo di una donna si assiste a numerosi e repentini cambiamenti fisici
  • Fattori ormonali: vari ormoni come glucocorticoidi, corticosteroidi, estrogeni e relaxina rappresentano un ulteriore fattore predisponente nella comparsa delle smagliature. Questi agiscono determinando una ridotta adesività delle fibre collagene, atrofia dell’epidermide e del derma e riduzione dell’attività proliferativa dei fibrolasti con modificazioni strutturali delle fibre di collagene e della sostanza fondamentale. I glucocorticoidi in particolare, la cui produzione aumenta ad esempio in pubertà, gravidanza, obesità ed in caso di dimagrimento eccessivo, giocano un ruolo fondamentale nella formazione delle smagliature.
  • Fattori meccanici: improvviso aumento del peso corporeo o della circonferenza di alcune parti del corpo a seguito di una gravidanza od allattamento, una rapida crescita staturale o un eccessivo aumento della massa muscolare possono causare una rapida tensione cutanea con comparsa delle smagliature. L’inestetismo può apparire anche in caso di diminuzione della massa corporea a causa, per esempio, di diete, malattie debilitanti, disturbi del comportamento alimentare. In questi casi l’atrofia del derma è causata dalla associazione fattori meccanici-fattori endocrini.
  • Fattori patologici: la Sindrome di Marfan è un disturbo ereditario del tessuto connettivo. I soggetti che manifestano tale sindrome hanno una predisposizione allo sviluppo delle smagliature in tenera età anche senza modificazioni di peso. Le smagliature compaiono generalmente nella zona delle spalle e in quella sacrolombare

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo sia cookies tecnici sia cookies di parti terze. Può conoscere i dettagli consultando la nostra informativa della privacy policy.
Premendo OK prosegui nella navigazione accettando l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.